Vuvuzela mania

Di questi mondiali Sudafrica 2010 sicuramente ricorderemo una cosa: il fracasso delle Vuvuzela, ovvero le trombette che impazzano sugli spalti sudafricani. Sono trombette di circa un metro, che emettono un frastuono tremendo. Sono a fiato e il “modello originale” pare arrivi a produrre anche 130 decibile, ossia superare la soglia del dolore.

Vi immaginate uno stadio con migliaia di persone che suonano queste trombette? A quanto si dice la versione commercializzata in questi giorni in Sudafrica è depotenziata… Ma la dott.sa Malaguti, dell’Istituto superiore della Sanità non ci scherza troppo sopra:

Un suono del genere è un elemento di disturbo abbastanza forte in campo – spiega – non dà problemi permanenti, ma è in grado di deconcentrare i calciatori e i tifosi, che alla fine della partita, dopo 90 minuti di esposizione, potrebbero sentirsi un po’ rintronati o lamentare momentanei abbassamenti di udito, come all’uscita da una discoteca (via Il Tempo)

Poveri calciatori allora, che sia per quello che l’Italia ieri sembra così “frastornata”? Se volete conoscere meglio le vuvuzela consiglio questo bell’articolo de Il Salvagente. Per provare invece la trombetta in modo virtuale, tenete spinto in questo sito il tasto Blow Me.

Per comprare le vuvuzela potete recarvi in qualche negozio etnico presso la vostra città, oppure su ebay o su buy vuvuzela, o cercare nel web: vuvuzela!

Che ne pensi? Dacci la tua opinione!

Loading Facebook Comments ...

2 thoughts on “Vuvuzela mania”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *