Tag Archives: garmin

Garmin VivoSmart: Ci si può Innamorare

Garmin VivoSmart al polsoFinalmente tra le mani un Garmin VivoSmart, ovvero il diamante di casa Garmin, quando si parla di strumenti dedicato al pubblico fit, quello NON professionista o con esigenze sportive professionali.

Partiamo subito dalla sua definizione di categoria: appartiene agli activity tracker, come il già presentato Orbit di casa Runtastic. Tiriamo subito una riga nera per chi avesse pretese particolari: non è uno strumento dedicato al mondo sportivo puro, non è paragonabile ad un qualsiasi GPS!

Detto questo il primo punto di forza del Garmin VivoSmart è l’aspetto estetico: la gente vede che lo indossi e quando si accende (tipo per una notifica) va in brodo di giuggiole. Effettivamente è molto molto bello.

Altro punto di forza: al polso non da fastidio. Ve lo dice uno a cui da fastidio praticamente tutto adosso, compreso l’orologio da running. Questo invece è discreto al polso, non infastidisce, addirittura non crea quel solito fastidio effetto bagnato post doccia.

Vuoi sapere cosa fa questo “coso”?

  • contapassi
  • notifiche smartphone (via Bluetooth BLE)
  • controllo musica sullo smartphone (via Bluetooth BLE)
  • tracciamento di un’attività di corsa
  • tracciamento dell’attività di sonno
  • sincronizzazione via Bluetooth BLE (o Garmin Express)
  • ricaricabile via USB (arriva anche a più di una settimana di uso)
  • compatibile con il cardiofrequenzimetro
  • subacqueo fino a 50 m

Da sempre non sono amante degli smartwatch (categoria superiore rispetto al VivoSmart) però devo dire che dopo i primi giorni di uso (ormai sono diverse settimane) questo aggeggio mi sta diventando troppo simpatico. Mi piace assai come orologio, le notifiche dello smartphone sono stra-comode quando si vuole essere avvertiti ma con discrezione (io le uso solo alla bisogna), il contapassi è piuttosto preciso, nonostante sia un contapassi e lo stia usando con le impostazioni di base (senza configurare le metriche del mio passo camminata/corsa).

Proprio in merito al contapassi (in modalità “attività”) la sua precisione è accettabile: su un percorso piano ha ecceduto di mezzo chilometro su 10 rispetto al mio Rungps1. Ribadisco che lo sto usando senza impostazione manuale e che NON è un GPS. Dove perde precisione: quando nel percorso ci sono molte salite/discese.

Inizialmente ci sono stati dei problemi di sincronizzazione Bluetooth: dopo pochissimo dalla mia dettagliata segnalazione, il supporto Garmin ha rilasciato una fix del sofware!

Dimenticavo: sul sito GARMIN Connect, potete visualizzare tutte le vostre info personali come attività, sonno, cardio, calorie, …

Considerazione finale

Da utente non so se comprerei questo tipo di prodotto o meglio se sarei così invitato a spendere oltre 150€ per un activity tracker. Ora che ce l’ho vi dico però che faccio fatica a rinunciarvi: ce l’ho sempre addosso e non lo tolgo praticamente mai. Anzi… alla sera prima di dormire mi metto anche a dirgli “oh guarda che dormo”.

Rimane indiscutibile quanto sia bello e per un orologio bello si possono spendere anche ben più soldi!

Sito ufficiale: http://sites.garmin.com/it-IT/vivo/vivosmart/
Offerte Amazon: http://goo.gl/VvF3HS

 

Garmin Vivoit l’orologio fitness

Garmin ha presentato al CES 2014 di Las Vegas, Vivoit, un particolare orologio progettato per monitorare le proprie performance sul fitness. Permette di fornire, all’utente un obiettivo quotidiano personalizzato, oltre alla possibilità di monitorare i propri allenamenti incentrati sul fitness. La caratteristica che differenzia dagli altri sportwatch, dispone di una batteria sostituibile, il che significa avere l’orologio ben carico per qualche anno senza dover ricaricarlo ogni volta via USB.
Garmin-Vivofit-Fitness-Band
Per il resto è impermeabile all’acqua fino a 50 metri di profondità, calcolo frequenza cardiaca ANT+ e monitoraggio del sonno. E’ sicuramente un orologio fitness per utenti esigenti che vogliono sempre migliorarsi e confrontarsi. Non è dato sapere il prezzo di vendita e neanche la sua disponibilità.

Via slashgear

Orologio GPS Garmin Forerunner 220 e 620 con display touchscreen a colori

Fare attività fisica può solo fare bene al nostro organismo. Ci sono persone che fanno jogging e ciclismo in maniera blanda con lo scopo di muoversi, e altre che lo praticano in maniera seria, ecco che risulta utile avere sottomano un dipositivo GPS per monitorare le proprie peformance. C’è chi usa il cellulare di ultima generazione con GPS integrato e applicazione tipo Sportypal, Runtastic e Nike+, oppure l’orologio da polso GPS però questi, a differenza del smartphone, hanno il display in bianco e nero. Per questo Garmin ha lanciato due orologi GPS Forerunner 220 e 620 con display a colori.
garmin-forerunner-220-620
Si tratta di orologi con display touchscreen da 1 pollice in grado di misurare le prestazioni dell’atleta, le informazioni vengono mostrate in maniera ben chiara grazie ai colori. Dispongono di un accelerometro per il tracciamento del movimento, supporto a basso consumo energetico di Bluetooth 4.0 per la sincronizzazione con il proprio smartphone. Il Forerunner 620 ha in più il Recovery Advisor che informa il runner di quanto tempo deve stare a riposo per il recupero, poi ha il supporto wi-fi, è anche in grado ci calcolare la massima quantità di ossigeno che il corpo può utilizzare durante la corsa. Il Forerunner 220 verrà messo in vendita a circa 249 dollari, mentre il 620 costerà di più, sui 400 dollari, entrambi saranno disponibili per ottobre.

Via techcrunch

Garmin Head-Up Display il navigatore portatile che proietta le informazioni sul parabrezza

Al giorno d’oggi ci sono veramente poche persone che usano le cartine durante il viaggio. Ormai quasi tutti usano il navigatore satellitare, dai portatili tipo TomTom a quelli fissi nel cruscotto della macchina. Ma in entrambi i casi bisogna sempre distogliere lo sguardo dalla strada, il che non è il massimo della sicurezza.
Head-Up-Display
Una soluzione per stare sicuri è in questo Head-Up Display della Garmin, un navigatore portatile in grado di proiettare le informazioni di viaggio sul parabrezza, in maniera da restare concentrati sulla strada e allo stesso tempo visualizzare le info del dispositivo. E’ stato progettato in modo che possa essere ben visualizzato anche in casi di luce diretta del sole, bisogna solo applicare sul parabrezza una speciale pellicola trasparente, in dotazione.

Via redferret

500 euro per diventare un vero ciclista

Tecnologie e sport ormai vanno di pari passo e una delle aziende che si sta maggiormente evidenziando nel settore sport hitech è la Garmin, quella conosciuta dai più come l’azienda dei navigatori gps brutti.

In realtà il target di Garmin è proprio quello “professionale”. Quello di chi non è interessato troppo alle animazioni e al “glamour”, ma ricerca efficacia ed efficienza.
Ed è proprio la Garmin che per prima ha pensto che era possibile unire il GPS, il tachigrafo della bicicletta, il contapedalate, il cardiofrequenzimetro e un ottimo software. Da questa idea è nata la linea EDGE: un prodotto eccezionale che permette di avere un allenatore personale a 360° che controlla tutto.

I prezzi vanno dal ciclocomputer base (Edge 205 – GE205) che costa circa 179€, fino al prodotto di testa (Edge 705 – GE705HRCSD) che racchiude in se Fascia Cardio + sensore Vel./Cad. pedalata + DVD e MicroSD Land Navigator!

Vuoi diventare un buon ciclista? Allenati meglio e spendi quei due euro… alla Garmin!

(Questo è un guest post scritto da Merlinox)